Jakončič

Nel vigneto

Il vigneto è il nostro orgoglio, il nostro volto, è la nostra prima e principale preoccupazione. Ci rendiamo conto che il buon vino non nasce in cantina, ma nel vigneto. O per essere più precisi, nei vigneti.

Il nostro mondo è collinoso, le terrazze seguono il dolce ondulare dei pendii. Alcune posizioni sono più esposte al sole del mattino, altre a quello della sera. In certe parti è predominante il vento del nord, in altre invece quello del sud. Perfino il terreno marnoso non è uguale dappertutto. Coltiviamo l'uva su più diverse parcelle, giacché la tradizione orale dei nostri antecessori ci ha aiutato molto a preservare e rinnovare i vigneti. Così facendo l'uva raggiunge i migliori risultati a prescindere dall'attuale domanda di mercato per un tipo di vino piuttosto che un altro. L'investimento è stato a lungo termine, tuttavia oggi vediamo che i nostri sforzi si stanno ripagando, infatti, ogni nostro vino ha un suo ben preciso carattere. Viviamo al passo con la natura, la osserviamo scrupolosamente e ci conformiamo alle sue leggi. Le posizioni più soleggiate sono adatte alla ribolla e alle uve rosse, il sauvignon, il sauvignon vert e lo chardonney invece conservano la loro gradevole freschezza solamente se vengono accarezzati dall'ombra già nelle ore pomeridiane. Anche le differenze di altitudine, benché minime, contribuiscono all'unicità di ogni singola posizione.

Lazne

I nostri vigneti più vecchi contano già mezzo secolo. La crescita è lenta, la fertilità è minore ma la loro mineralità è maggiore. I vini prodotti da questi vigneti vengono affinati dal tempo e raggiungono altre dimensioni sensoriali. Di solito vengono fatti  maturare nella cantina sotterranea in recipienti di legno e vengono esposti al mercato solo a distanza di qualche tempo. Questi vini sono noti con il nome Carolina. Affianco ai vini secchi e tranquilli di qualità includono anche il vino dolce di uva essicata e lo spumante.

I nostri nuovi vigneti hanno raggiunto la piena fertilità e sono adeguati per vini freschi dal carattere giovane. Li vendiamo sotto il marchio Jakončič. I ceppi vengono coltivati secondo il metodo Guyot semplice che permette una migliore esposizione al sole e una maturazione dell'uva uniforme.

 

vendemmia

La vendemmia è sempre stata e rimane il culmine del ciclo annuale. Sono poche le cose che sono cambiate negli ultimi decenni, forse perfino negli ultimi secoli. Ancora oggi cogliamo l'uva manualmente in modo da controllarne la qualità grappolo per grappolo. Prestiamo molta attenzione affinché l'uva raggiunga al più presto e senza danni la cantina. È questo il momento in cui vorremmo che il tempo si fermasse. Dai primi giorni di primavera hai seguito la crescita delle viti, ti rallegravi dei primi germogli, tremavi all'idea di un gelicidio, inspiravi il soave profumo dei fiori, guardavi i chicchi gonfiarsi e cambiare colore, pregavi Dio per un po’ di pioggia tra luglio e agosto, ma senza grandine, e adesso tra qualche attimo cadran le foglie e spilleremo il vino. Il pensiero dell'autunno dai colori vivaci riempie l'anima.  In questo periodo anche il primo mosto finalmente diventerà vino. Dopodiché può cadere anche la neve!