Jakončič

Nel tempo

Potete trovarci al bordo della cresta di Kozana che sorge ai piedi del rilievo collinoso di Šmartno e continua attraverso Kozana verso il Friuli in Italia.

La famiglia

Nel 1847 Mihael e Carolina Jakončič rimisero in piedi la fattoria. A Kozana piantarono il primo vigneto compatto e con ciò, intenzionalmente o non, sigillarono lo sviluppo della fattoria. Desideravano ampliare la gamma di prodotti da offrire, giacché intuivano che quella di produrre vino di Goriška Brda sarebbe diventata un'attività sempre più vantaggiosa. In quell'epoca si costruivano nuove strade, anche quelle ferroviarie e si aprivano nuovi mercati. Allora forse nessuno poteva intuire che presto i vigneti sarebbero stati colpiti dalla fillossera della vite.  In seguito arrivarono uno dopo l'altro i turbini delle guerre che sottoposero a dura prova la loro vita.

Tramite l’innesto dei vitigni riuscirono ad alleviare le perdite del raccolto. Tuttavia ci volle un'abbondante dose di inventività per adeguarsi continuamente a nuovi mercati dato che  ogni guerra fu seguita da una tregua e con essa un nuovo disegno dei confini. Goriška Brda furono parte dell'Impero austro-ungarico, dell' Italia, della Germania, della Yugoslavia, della Slovenia… Il figlio solo raramente poteva vendere allo stesso cliente a cui aveva venduto il padre; gli appunti con i nomi dei migliori acquirenti non potevano essere utilizzati per più di un paio di anni, al massino decenni.

Ordine dal 1939 - BustaOrdine dal 1939 - Lettera